IT security trend

Trend security IT, quali servizi mettere a portafoglio

Gli IT security trend previsti per il 2021 sono ovviamente il frutto di quanto accaduto nel 2020. Un anno caratterizzato da una pandemia che ha portato in dote nuovi modelli nella gestione della produttività delle aziende. Il classico esempio di situazione in apparenza negativa ma che, dal punto di vista di chi offre servizi gestiti, vale a dire Managed Service Provider o i system integrator che vogliono entrare nel settore, rappresenta una vera e propria opportunità. Da cogliere, certo, ma solo dopo aver messo bene a fuoco i security trend previsti per questo nuovo anno. 

Le conseguenze dello smart working 

Nel valutare gli IT security trend del 2021 si deve, innanzitutto, evidenziare il cambio di paradigma nelle modalità di lavoro a cui si è assistito proprio nel corso del 2020. La massiccia adozione dello smart working nelle aziende, per iniziare, il diffondersi del BYOD (Bring Your Own Device) e la definitiva consacrazione delle tecnologie cloud: sono queste le basi su cui, molte aziende, ora, devono ripensare alle proprie strategie anche in termini di sicurezza. Giocoforza, questi sono i perni su cui un MSP deve impostare la propria offerta. Un’offerta che deve tenere conto delle peculiarità del cliente, interessato più che mai a servizi ad hoc che si adattino alle sue specifiche esigenze

Servizi location-agnostic 

Le pratiche di smart working rendono necessaria l’offerta di servizi che non dipendano più da una specifica locazione ma che possano essere utilizzati da qualsiasi postazione, in qualsiasi luogo (specie tra le mura domestiche). Tra i trend security software, quindi, si trovano innanzitutto le soluzioni di monitoraggio e gestione delle reti da remoto, da personalizzare e adattare in base alle necessità del cliente e integrare, poi, con tecnologie specifiche per la protezione.  

Sicurezza e gestione degli endpoint 

Va da sé, dunque, che tra i security trend del 2021 troviamo anche la gestione da remoto degli endpoint. La funzione primaria è quella di proteggerli, ma una buona strategia di difesa include, oltre a tecnologie anti-malware, anche la gestione degli aggiornamenti e delle compliance, senza dimenticare la configurazione da remoto delle policy. Si tratta di proposte dove il ruolo del MSP diventa ancora più evidente, poiché è necessario configurarle e gestirle in modo altamente personalizzato. 

Autenticazione come security trend 

La diffusione del modello BYOD porta in primo piano il problema dei sistemi di autenticazione. Di fatto, buona parte degli attacchi ad aziende, nel 2020, si è concentrata proprio sulle tecnologie di accesso. Ed è per questo che nel 2021, tra i trend security software offerti dagli MSP, troviamo le soluzioni di autenticazione Zero Trust, le uniche in grado di proporre un’efficace difesa del perimetro. Qui il ruolo del MSP è strategico, perché lo Zero Trust, più che basarsi su software, si basa su strategie e competenze del professionista che propone servizi ad hoc alle aziende. 

Lotta ai ransomware 

Forse viene difficile etichettarlo come un IT security trend, poiché si tratta di una costante conferma, ma quello dei ransomware sarà una certezza anche nel 2021. Anzi, per questa categoria di malware si prevede un ulteriore rilancio, dettato da nuove varianti pronte a studiare con ancora più efficacia le reti delle vittime. A oggi l’unico modo per   assicurarsi disponibilità costante dei dati in modo efficace la minaccia è dotarsi di efficienti sistemi di backup. Quindi, da parte del MSP o del system integrator è necessario mettere a catalogo non solo tecnologie di backup, ma soluzioni personalizzabili e scalabili a seconda di risorse e budget: è chiaro che qualsiasi azienda è ormai sensibile al tema e disposta a scegliere servizi su misura che la possano mettere al sicuro dai ransomware. 

Awareness: è il momento giusto 

In abbinamento alle classiche soluzioni software e hardware, nel 2021 i cataloghi degli MSP devono necessariamente annoverare proposte in materia di awarenessCorsi di formazione tenuti da personale specializzato, contenuti da proporre in appositi servizi video e piattaforme che consentano ai dipendenti delle aziende di simulare e sperimentare dal vivo gli effetti cyber-attacchi e la loro mitigazione.  

Mai come nel 2021 le aziende sono propense alla prevenzione degli attacchi, piuttosto che a un costoso Incident Response: vale la pena approfittarne. 

Data Protection

Fonti
https://securityboulevard.com/2020/11/top-10-cyber-security-trends-to-watch-out-for-in-2021/
https://notebookitalia.it/cybersecurity-previsioni-2021-panda-security-watchguard-30670
https://www.kaspersky.com/blog/secure-futures-magazine/cybersecurity-predictions-2021/38136/